Yandex.Metrica
Home / Sogni belli / Sognare Gesù, beatitudine e conforto

Sognare Gesù, beatitudine e conforto

 

sognare Gesu

In quest’appuntamento vi spieghiamo cosa significa sognare Gesù. Seguiteci passo passo e scoprite l’interpretazione del sogno.

La presenza di Gesù nel sogno è, ovviamente, qualcosa che deve essere considerato molto positivamente. Egli può fare la sua apparizione quando stiamo vivendo un periodo difficile o, comunque, quando stiamo attraversando diverse difficoltà che non aiutano a tenere il controllo di sé e della nostra fede; quindi sembrerebbe che sognarlo sia uno dei sogni più belli che si possa fare.

Va detto, però, che occorre valutare bene se quello nel sogno sia veramente Gesù. Bisogna analizzare, quindi, la sensazione che abbiamo provato al risveglio, l’aspetto dell’uomo che abbiamo visto nel sogno, il suo volto o anche se egli emanava realmente positività.

È chiaro, quindi, che risulta di fondamentale importanza dare attenzione anche ai minimi dettagli per capire se nel comportamento di Gesù, nel sogno, possa essere colto un aspetto che rimandi ad un amico o un familiare.

Scopri anche –> Sognare Padre PioSognare la MadonnaSognare il Papa

È vicino a noi nei periodi difficili

Una volta accertati che si tratti realmente di Gesù, allora, è bene sapere che egli può apparire per vari motivi: per dare un’indicazione precisa sul da farsi, soprattutto nel momento di difficoltà in cui ti trovavi o anche, ad esempio, per mostrare la sua vicinanza e darti una mano ad uscire da un periodo difficile.

I nostri conflitti come la croce alle sue spalle

Non solo, potrebbe anche trattarsi di un’apparizione volta a placare conflitti interiori che riguardano la necessità di riportare l’anima e la sua spiritualità al centro della propria vita. Gesù, nel sogno, può anche rappresentare il sacrificio, la sofferenza e l’agonia. In questo senso, egli diventa emblematico di un vostro problema che avvertite come una croce sulle vostre spalle.

Messaggeri di verità

Va detto, comunque, che la sua apparizione va analizzata con cautela in quanto molto spesso può capitare che si instauri in noi stessi un senso di pienezza in grado di spingerci a considerarci messaggeri di verità per l’intera umanità.

Se il sognatore sta attraversando un periodo di profonda crisi spirituale non insolito che si verifichino sogni di tale entità. Essi, tra l’altro, possono accadere anche quando si perde una persona cara oppure oppure quando la nostra devozione ad egli totale ed assoluta.

Al di là di questo, sognare Gesù è senz’altro un’esperienza che non può lasciare indifferenti. Le sensazioni sono di assoluta beatitudine che nascono dall’aver assistito all’apparizione di colui che per i cristiani è considerato il creatore del cielo e della terra.

Sognare Gesù – Smorfia: i numeri da giocare

Tutti gli appassionati del gioco del Superenalotto possono sfruttare i loro sogni e giocare i numeri corrispondenti ad essi. In questo caso, i numeri della smorfia da giocare quando si sogna Gesù sono:

5,8,32,33,48.

4 4 commenti

  1. io non sono credente cristiano o cattolico (benchè battezzato dai miei genitori). Ho 32 anni. All’eta di 20 anni ho sognato Gesù: Io ero in abiti di un Cavaliere medievale, con cotta elmo ect ect. Ero in una zona desertica, tipo canyon e davanti a me c’era un burrone. Faceva caldo ed ero molto stanco e pensavo che il burrone era troppo largo per poterlo saltare. Ad un certo punto, alle mie spalle compare il Cristo, vestito color porpora, e dietro di lui un’altra persona. Questa persona era vestita di bianco ma il volto era sfocato. Il volto del cristo lo vedevo benissimo. Appena lo vedo, cado in ginocchio, abbasso la testa e scoppio a piangere, ripetendo al cristo che io non ero degno della sua presenza e chiedendogli perchè mai aveva scelto proprio me in quanto non degno. Lui mi chiese di alzarmi che non dovevo stare in ginocchio, prese un po di sabbia da terra e la gettò nel vuoto del burrone. Con quella sabbia si formò un ponte per il mio passaggio. Attraversato il burrone io mi girai verso di lui chiedendogli di venire con me. Lui rispose che non poteva venire con me e che sarei dovuto andare da solo. Mi rammentò solo una cosa: NON PRENDERE MAI LA STRADA DI PAGLIA!
    A distanza di tanti anni ormai il sogno non mi è ancora chiaro. Difficoltà ne ho avute e le ho superato. Non sono diventato credente cristiano/cattolico ma credo cmq che il bene ed il male esistono e coesistono e si alternano nella loro esistenza e manifestazione in questo mondo. le mie domande sono: cos’è la strada di paglia? chi era l’uomo dietro Gesù? perche Gesù era vestito color porpora?
    Grazie mille in anticipo.

  2. Il vostro articolo mi è stato davvedo di aiuto. Ho sognato Gesù, la veste bianca, i capelli sulle spalle. Ai suoi piedi un piccolo canestro con del pane poggiato su un tovagliolo rosso. Ho pensato fosse una merenda…
    Si trovava davanti alla casa di campagna di un uomo al quale voglio molto bene e che mi ricambia seppur con una vita piena di problemi. La sensazione è stata positiva. Stupore, dolcezza, meraviglia per questo sogno così inconsueto e importante.
    Leggendovi, mi sono sentita confortata per la positività di questo incontro…
    Aggiungo che mi diceva qualcosa che però non ricordo bene…parole confuse del tipo: ” non importa..va bene così…non fare nulla..” o qualcosa di simile.
    Vi ringrazio ancora.
    Patrizia

  3. Mio nonno morto prima che io nascessi, mi entra nel bagno mentre mi sto lavando il viso. ha una giacca blu scuro e una camicia celeste ed è davvero bello com’era nella realtà in vita. So che ha 36 anni (?) . Mi guarda e mi sorride e scherza con me come, mi diceva mia mamma, era solito fare con i familiari.
    Sono meravigliata e quasi commossa…” nonno, che fai…scherzi?” gli chiedo stupita e lui, sornione, mi mette in bocca una MANDORLA SGUSCIATA.o…
    Patrizia
    Anche in questo sogno, come quello che vi ho descritto pochi minuti fa, ricorre il tema dell’Eucarestia.
    Io sono credente.
    Grazie Signori, attendo risposta anche se non ho ben capito come funziona questo sit

  4. Sognai Gesù in una stanza dove tutti facevano la fila per vederlo lui sdraiato su un lato tutto di bianco arrivato vicino al a lui quasi mi chiama tu tu vieni qui io gli risposi :io ? Lui si sì tu vieni !!! Io mi avvicinai e tutto un botto un bagliore di luce mi cecai e mi sveglio dal sonno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *