Home / Smorfia e numeri / Numero 36 nella Smorfia

Numero 36 nella Smorfia

numero 36 nella Smorfia “E castagnelle”, o le nacchere sono l’oggetto associato in generale al numero 36 secondo la tradizione della smorfia.

Capiamo meglio come leggere questa associazione, se essa può trovare conferma anche nei sogni e quali altri significati possono essere associati al numero di cui ci occupiamo oggi, ovvero il  36.

Partiremo come sempre dai significati che ci suggerisce la smorfia per questo numero, per poi spostarci e passare ad utilizzare altre lenti di interpretazione altrettanto utili a coloro che vogliono avere una visione completa di questo numero.

 

   

Il numero 36 nella smorfia

La smorfia associa al numero 36 le nacchere.

Si tratta di uno strumento di natura e origine spagnola che ha trovato terreno fertile anche nella tradizione napoletana. Certo non è poi così comune sognare delle nacchere, è bene quindi ricordare che questo numero è quello su cui puntare anche nei casi in cui entri in scena una ballerina di flamenco o in generale una figura spagnola.

Sì anche a puntare su questo numero tutte le volte in cui un dettaglio spagnolo tocchi in maniera più o meno importante i nostri sogni. pensiamo ad esempio ad un locale spagnolo, ad un dettaglio, ad un tocco di stile che rimanda proprio alla penisola iberica. Sì anche al 36 qualora il sogno metta in scena un viaggio in Spagna, effettuato realmente o soltanto immaginato o vissuto attraverso il racconti di altri.

Come sempre, questo non è l’unico significato che la smorfia associa a questo numero. Al significato principale si accostano infatti una serie di significati minori o secondari. Il 36 può infatti essere associato anche alle fibbie delle scarpe, ma anche ad un calice di argento o ad un elmo realizzato in cuoio.

Non sono solo le cose, ma anche alcune azioni che si possono associare a questo numero. E’ il caso ad esempio dell’azione dell’educare, o di quella di tagliare la testa.

Altre interpretazioni per il numero 36

La smorfia non è però l’unica disciplina che si occupa del numero 36. Nella matematica, ad esempio, il 36 è un numero che ha molte qualità, dal momento che è sia quadrato che triangolare e che rientra tra i numeri perfetti.

Da evidenziare anche il legame tra questo numero e la musica in generale, dal momento che 36 sono i tasti del pianoforte e che, come dicevamo, il numero rimanda alle nacchere.

Se invece il 36 è il vostro numero angelico, è possibile che i vostri angeli vi stiano invitando ad allontanare ogni preoccupazione materiale e a concentrarvi su qualcosa di più spirituale. Stare bene con se stessi, avere una buona consapevolezza di sé, liberarsi delle preoccupazioni della vita quotidiana, sono tutti fattori che permettono di vivere meglio, di riacquistare il proprio Io più vero, sincero e profondo e di conseguenza aiutano a vivere meglio sotto tutti i punti di vista.

Molto diversa risulta essere l’interpretazione della cabale. Secondo essa, infatti, questo numero è da leggersi come simbolo di ignoranza, di superstizione. E’ il numero che emerge tutte le volte che il bene vince sul male, che gli aspetti materiali della vita hanno la meglio sull’essenza delle cose, tutte le volte che la superficialità vince sulla profondità delle cose.

L’aspetto materiale assicura una visione scientifica che viene associata a questo numero. E’ per questo motivo che il numero 36 è diventato anche il numero dell’intelligenza artificiale, del genio, delle scoperte, dell’invenzione, dei problemi tecnici, dell’invenzione, ma anche dei principi matematici più puri. Nell’ultimo periodo è diventato un numero molto apprezzato alla luce soprattutto del fatto che è per molti il numero che protegge gli informatici.