Home / Smorfia e numeri / Numero 27 nella smorfia

Numero 27 nella smorfia

significato del numero 27 nella Smorfia

La smorfia associa al numero 27  l’orinale. Capiamo da dove nasce questa associazione, quale significato ha, per quale motivo e in quali circostanze può essere utile puntare sul numero 27.

Inizieremo analizzando con gli occhi della smorfia questo numero, prima di utilizzare altri punti di vista.

 

   

Il 27 e l’orinale

La smorfia napoletana associa al numero 27 il vaso da notte che viene utilizzato durante la notte appunto per le proprie funzioni fisiche qualora si sia impossibilitato a raggiungere i bagni.

Molto diffuso un tempo, quando i bagni si trovavano fuori dalle abitazioni, oggi l’uso di questo oggetto è legato soprattutto a situazioni di malattia o in cui comunque un soggetto ha difficoltà a raggiungere in maniera autonoma un bagno.

Molti di voi si staranno probabilmente chiedendo quando, come e perché un orinale dovrebbe entrare nei nostri sogni. Ebbene questo non solo capita, ma è addirittura possibile interpretare tale esperienza come un fatto positivo.

La presenza dell’orinale e delle feci infatti lascia presagire qualcosa di bello che potrebbe arrivare nella vostra vita. Tale successo può riguardare ambiti diversi della vita, dall’amore al lavoro, passando da piccoli successi della vita quotidiana.

E’ interessante notare che ad influenzare le possibili interpretazioni del sogno sono anche le relazioni che si instaurano tra il sognatore stesso e il vaso da notte.

Se il soggetto sogna di fare pipì all’interno del vaso, è possibile che abbia bisogno di liberarsi da un pensiero o da una preoccupazione e voglia farlo presto e nel modo giusto. Spesso un sogno di questo tipo suggerisce al soggetto una attenta autocritica, oltre che la necessità di dosare e misurare quelli che sono i propri impulsi.

Il soggetto può anche sognare di non riuscire a prendere o comunque ad usare il vaso, finendo dunque per farsi la pipì addosso. Il sogno indica e somatizza la paura di avere degli scontri incontrollabili con persone che si stimano.

Entrando più nel dettaglio, i problemi sul lavoro vengono di solito rappresentati nei sogni dalla pipì fatta a letto. La pipì fatta sul muro indica invece il desiderio di terminare un proprio compito in maniera molto veloce, efficace ed efficiente. Sognare invece di bere la pipì vuol dire aver bisogno di recuperare le proprie forze, distrutte da un periodo difficile sotto diversi punti di vista.

Un discorso a parte può essere fatto per quelle situazioni in cui il soggetto di fatto nel sogno percepisce di dover fare pipì. In quel caso il sogno è la rappresentazione di una sensazione reale e il consiglio è, naturalmente, quello di alzarsi e andare in bagno.

L’orinale non è l’unica cosa che viene associata al numero 27. Lo stesso numero rimanda infatti ad azioni quali adattarsi, declamare, offendere, pestare, puntellare, tranciare; a cose quali l’autobus, il cappello di lana, la carne, il certificato, la comunicazione, il convoglio, l’ufficio, il cuscino, davanzale, il torrone, il tram.

Altre interpretazioni del 27

Non sono solo i sogni che danno un senso ai numeri però! Può infatti capitare di avere un numero ricorrente, che entra a far parte in vario modo della nostra vita. E’ possibile anche associarsi ad un numero perché in quel giorno siamo venuti al mondo. Se il vostro numero è il 27, potrete nelle righe seguenti trovare tutte le informazioni utili.

Il 27 si associa solitamente ad una persona sana e positiva, baciata di solito da una fortuna che non è però in grado di sfruttare come dovrebbe. Attenzione in amore. Il numero 27 è infatti associato a persone che tendono ad innamorarsi di chi non li ama, e si trovano così a vivere momenti di difficoltà, di solitudine, di sofferenza. Attenzione anche ai rapporti di amicizia.

Le informazioni sono dunque davvero tante, non vi resta che fermarvi un attimo a pensare e capire se il 27 è il vostro numero o comunque il numero che dovete giocare!