Home / Smorfia e numeri / Numero 50 nella Smorfia: ‘o pane

Numero 50 nella Smorfia: ‘o pane

significato del numero 50

Oggi parliamo del numero 50, delle possibili interpretazioni e dei significati che in vari contesti questo numero può assumere.

Come di consueto inizieremo analizzando quali sono i significati che la Smorfia lega a questo numero, prima di passare in rassegna altri possibili significati, altre possibili sfumature e altre situazioni che potrebbero portare per un motivo o per un altro a giocare proprio questo numero e ad affidarci al numero 50 per tentare la fortuna.

 

   

Il 50 nella Smorfia

La smorfia napoletana associa al numero 50 il pane.

Si tratta senza dubbio di una delle figure che più sono presenti nei sogni, dal momento che sono associate in generale al concetto di cibo e di nutrizione.

Il pane è altresì considerato in generale un alimento sacro, dal momento che esso rappresentava il fulcro del pasto principale di tutte le famiglie e appariva nei momento di carestia come la prima ed unica ancora di salvezza per molti membri della famiglia.

Proprio alla luce della sua importanza, per diversi anni il pane è diventato anche un premio per coloro che hanno svolto con dovere il proprio lavoro e una forma di riconoscimento per i meriti raggiunti.

Ma quali sono le possibili interpretazioni che il pane può avere nei sogni?

Sognare il pane in primis vuole dire avere bisogno di una vera e propria risorsa vitale, di una spinta fisica, di uno slancio.

Entrando più nel dettaglio, se il soggetto sogna di mangiare del pane è possibile che lo stesso sia in quel momento alla ricerca disperata di energie mentali o fisiche, ma è anche possibile che lo stesso non riesca a riconoscere quelle che sono le proprie potenzialità ed abbia dunque bisogno di stimoli che vengono dall’esterno.

Se il pane che appare nel sogno è duro, è possibile che il soggetto stia vivendo un periodo di difficoltà economiche e abbia dunque bisogno di sostegno e rassicurazioni.

Se invece il pane è ammuffito, è possibile che il soggetto si trovi intrappolato in situazioni che iniziano a stargli strette ed abbia quindi bisogno di trovare eventuali altre prospettive e vie di fuga.

In presenza di pane con i vermi il soggetto dovrebbe fare più attenzione, dal momento che questo elemento solitamente è presagio di una malattia o più in generale di un malessere.

Il pane non è però l’unico oggetto che la smorfia riconduce al numero 50. Fanno capo allo stesso numero infatti azioni quali l’allungare (o l’allungarsi), il bussare, il calmare, il chiamare, il dimettersi, il fidarsi, il liberarsi, il professare, il reggersi, lo sbriciolare o cose quali l’alce, il balcone, il bavaglio, il calco, il contratto, il dramma, il latte, il morto, l’oceano, l’ostia, la pagnotta, il petto, le polpette, la quercia, il sonno, il suono, la trattoria, le uova.

Altri significati del numero 50

Il 50 tuttavia può apparire anche come numero angelico.

In questi casi, il messaggio che gli angeli ci danno appare forte e chiaro: gli angeli sono con noi e ci stanno aiutando a cambiare alcuni aspetti della nostra vita, guidandoci in questo modo verso l’assoluta felicità e verso la vera soddisfazione.

E’ dunque in questo caso da leggersi come un numero senza dubbio positivo e come un messaggio di forza e di serenità.

La teoria del simbolismo invece associa al 50 “l’uomo totale”, l’essere universale, l’essenza che supera ogni legame umano e arriva vicino alla perfezione.

La cultura ebraica associa al numero 50 la lettera di riferimento, che ha una caratteristica forma di tazza rovesciata. Il numero di lega anche all’angelo solare dei tarocchi, che rappresenta il cambiamento e le mutazioni.

Per la Bibbia è invece in generale il numero della festa, della gioia, della soddisfazione.