Home / Smorfia e numeri / Numero 47 nella smorfia: ‘o muorto

Numero 47 nella smorfia: ‘o muorto

significato del numero 47

Il numero 47 si associa alla figura del morto secondo la Smorfia, ma capiamo meglio quali siano i casi in cui può essere utile puntare su questo numero, cosa tenere in considerazione e perché esso può diventare il nostro numero portafortuna.

Come di consueto, analizzeremo anche il significato del numero 47 inteso come numero angelico.

Il 47 nella Smorfia

Il morto è associato dalla smorfia al numero 47.

La morte era intesa dalla cultura napoletana come un passaggio naturale e fondamentale nella vita di ognuno, anche se vista con timore. Il legame tra il 47 e la morte però è differente.

Esso infatti mette in evidenza come il morto sia capace di mantenere contatti con la vita terrena e dunque con il presente. Capiamo però meglio cosa implica la presenza dei morti in un sogno.

Il significato più comune è quello che si lega alla non accettazione della morte di una persona e al bisogno di sentirla ancora presente.

Portiamo nei sogni chi ci ha lasciato e speriamo che questa persona sia ancora qui con noi, ci parli, ci protegga, ci guidi, ci abbracci e ci rassicuri.

Si tratta di una situazione e di un sogno molto frequente non solo nel classico periodo di elaborazione del lutto, ma anche più avanti.

Vi sono poi situazione più specifiche. Se si sogna un morto che ha freddo, è possibile che il sognatore abbia paura che il defunto non si sia ancora ambientato alla sua nuova vita; un morto che ha caldo, al contrario, indica un soggetto che si è ambientato e vuole condividere il suo nuovo stato di benessere.

Se nel sogno il soggetto ci invita a seguirlo, è possibile che il sognatore stia in questo momento soffrendo (per la morte del congiunto o per altri fattori) o sogni dunque di essere portato via, lontano dai dolori terreni, proprio dal morto.

La carrellata sogni che coinvolgono in qualche modo un morto continua.

Se il morto nel sogno è raffigurato in procinto di mangiare, è possibile che lo stesso non abbia avuto modo di vivere pienamente la propria vita.

Se invece il morto è sognato sotto forma di cadavere in casa, è possibile che a breve avvenga un matrimonio; se appare imbalsamato invece sono in arrivo degli ostacoli ai propri progetti.

In tutti i casi sopracitati è bene ricordare che il numero 47 deve essere giocato solo se il morto non parla! In tutti gli altri casi un cadavere imbalsamato può anche essere associato al numero 7, uno sepolto al numero 26.

Esistono una serie di altri significati che possono essere associati a questo numero.

Si tratta di azioni quali abbellire, ammazzare, compilare, terminare, desinare, deteriorare, discendere, esibire, mangiare, oltrepassare, prestare, rifiutare, riscuotere, scendere.

Il numero rimanda anche ad oggetti e come  ad esempio il canale, la contrada, la fiala, la fodera, i geloni, l’orto, la piaga, il rame, la ricetta, la stanza, il toro.

Altri significati del 47

Diversa risulta essere la visione cabalistica. secondo questa filosofia infatti il numero 47 indica l’esistenza di un equilibrio precario che si nasconde dietro ad ogni cosa.

E’ per questo che il numero rimanda ad esempio alla cecità, alla sordità, alla mutevolezza, a tutto quello che non è come appare. Alla luce di questo,  il numero si lega a concetti come quelli di morte, di eredità, di bisturi, di cantina, di delirio, di missione.

Esso è altresì considerato in generale il numero delle intuizioni reali, dei suggerimenti che arrivano dall’aldilà, dei sogni, delle premonizioni, ma anche degli incidenti stradali.

Numerosi significati dunque, e tantissime interpretazioni possono portarvi a cercare la fortuna affidandovi proprio a questo numero e cercando da esso un po’ di fortuna.